Cristina Mantovani di Save Sammezzano

Cristina (Krys) Mantovani, 

fotografa, grafica, designer e apprendista artigiana.

 

Sono nata a Firenze nel novembre del 1984 da madre fiorentina, insegnante di storia e italiano e padre lombardo, ispettore della Polizia di Stato: Un connubio perfetto che mi ha trasmesso curiosità verso il  passato e intolleranza delle ingiustizie.

Mio fratello, invece, mi ha cresciuto con il rock, un telescopio puntato sulle stelle e i primi videogames della storia facendomi diventare una piccola nerd affascinata dall’astronomia.

Tuttavia la mia più grande indole, nonchè passione, mi è stata tramandata da mio nonno: l’amore per l’arte in tutte le sue forme.

La cosa curiosa è che, purtroppo, non ho avuto l’onore di conoscere mio nonno.

La mia natura artistica si è manifestata all’età di circa 6 anni quando camera mia stava diventando un sito di arte rupestre.

Per ovvie ragioni i miei studi hanno preso “la strada dell’arte”: Diplomata al Liceo Artistico Leon Battista Alberti in P.zza Santa Croce e laureata in Product Design presso l’Università degli studi di Firenze.

Non contenta ho proseguito gli studi conquistando altre 2 qualifiche professionali per Design di Interni e Progettazione del mobile; Quest’ultima mi ha permesso di svolgere un internship in Cina dove ho conosciuto  la cultura, l’arte e l’architettura orientale.

Essendo però tutti studi sulla progettazione, avevo bisogno di acquisire maggior concretezza e sporcarmi le mani: ecco perchè al momento sto imparando l’artigianato presso il Centro Europeo del Restauro a Villa la Petraia, con tanto di martello e scalpello!

La mia passione per l’arte si sviluppa anche con la fotografia, mestiere vero e proprio che dal 2012 svolgo con regolarità: prima nel mondo della moda, oggi fotografando interni e arredamento.

Non potendo, per motivi logistici, sia allestire sia fotografare gli ambienti, ho scelto di collaborare con un’amica: insieme aiutiamo gli Host a presentare meglio le loro “dimore per turisti”…per intenderci sto parlando di tutti coloro che ospitano i turisti tramite portali come Airbnb, Booking ecc..

Se siete curiosi di vedere i miei modesti lavori cliccate qui.

Ed è proprio la fotografia di interni che mi ha portato a Sammezzano: ho avuto l’onore di visitarlo diverse volte grazie al comitato FPXA che mi ha permesso di esplorare il piano monumentale e immortalare ciò che è rimasto di questo esemplare unico nel suo genere. Immagini che non potevo tenere per me: volevo far conoscere Sammezzano a quante più persone possibili e capire cosa stava succedendo in questo luogo in cui il tempo si è fermato e il degrado avanza inesorabilmente.

Fu nel settembre del 2015 che conobbi Francesco Esposito il quale stava creando, aiutato da Lucrezia, un gruppo operativo per sensibilizzare sulla vicenda del Castello di Sammezzano.

Gli offrii le fotografie che io e il mio ragazzo (le migliori immagini sono sue :-P) abbiamo realizzato  in modo che le usasse per urlare al mondo: “Questo è Sammezzano, aiutiamolo ad uscire dal degrado!”.

Dopo avermi ringraziato mi chiese di far parte del suo team e aiutarli con la causa… accettai e così iniziò la mia avventura con  “Save Sammezzano”.

Iniziai con il creare e gestire il sito internet di “Save Sammezzano” (oggi migliorato e gestito dal nostro tecnico informatico Maurizio), la petizione su Change.org e tutti i materiali pubblicitari usati durante le conferenze, per la raccolta fondi ma soprattutto per il Censimento Nazionale “I Luoghi del Cuore”.

Krys Mantovani

 

Se come noi siete professionisti di settore pronti a mettere volontariamente il vostro tempo e le vostre competenze a servizio di questa causa, oppure siete investitori disposti a finanziarie/sponsorizzare le nostre attività di sensibilizzazione, scriveteci a info@savesammezzano.com.  Save Sammezzano ha bisogno di voi!

Autore dell'articolo: Cristina Mantovani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *