FAQ

by Save Sammezzano

Sammezzano è tutelato dai beni culturali?

Sammezzano è assoggettato alle disposizioni di tutela come Bene culturale con successivi provvedimenti ministeriali e la competente Soprintendenza esercita su di esso l’attività di vigilanza secondo la legge.

Un primo vincolo è stato posto ai sensi della legge 20 giugno 1909 n.364 in materia di antichità e belle arti, per il bene denominato “Villa di Sammezzano insieme e parco che le è annesso e le adiacenze ad essa pertinenti”. Un secondo vincolo è stato apposto ai sensi della legge 11 giugno 1922, n. 778 a tutela delle bellezze naturali e degli immobili di particolare interesse storico, per il bene denominato “Parco della villa di Sammezzano”. Con successivo decreto ministeriale del 20 settembre 1972, la “Villa di Sammezzano nel suo interno quanto nel suo esterno ed il parco annesso” venivano vincolati ai sensi della legge n. 1089 (tutela delle cose di interesse artistico e storico), rimasta in vigore fino al 1999 ed ora sostituita dal “Codice dei beni culturali e del paesaggio”.


E’ possibile visitare il castello di Sammezzano?

Sempre più persone ci chiedono come si fa a visitare il Castello di Sammezzano

Attualmente visitare il Castello di Sammezzano non è possibile in quanto è inagibile e la sua proprietà, la Sammezzano Castle Srl, non ha ancora fatto sapere se in futuro sono previste delle aperture o meno.

Inoltre, all’interno dello stesso, di recente sono stati avviati degli interventi conservativi che renderebbero pericoloso l’accesso a persone non addette ai lavori. 

Come se tutto ciò non bastasse, mancano i requisiti legali e di sicurezza necessari per consentire qualsiasi attività museale che preveda l’accesso del pubblico al suo interno.
Non c’è acqua corrente, né riscaldamento, né spazi igienici funzionanti, non ci sono porte di sicurezza né gli altri servizi obbligatori per le strutture a carattere museale.

Di conseguenza non possono essere organizzate visite al castello di Sammezzano dietro il pagamento di un regolare biglietto d’accesso.

Sammezzano è un bene sottoposto ai vincoli della Soprintendenza; ogni attività al suo interno deve inoltre rispettare determinati requisiti ed ottenere il consenso da parte della Soprintendenza stessa. 


Perché ci sono persone che sono riuscite a visitare il Castello di Sammezzano?

Il Comitato F.P.X.A  (comitato di cittadini volontari locali) in accordo con la proprietà, ha aperto, in passato, il castello per alcune visite guidate due o tre volte l’anno.

Lo scopo del comitato era promuovere la conoscenza della figura del Marchese e raccogliere i fondi per il restauro del suo sepolcreto che si trova a Sociana,

Il numero di persone ammesse era di circa 800 al giorno, per un massimo di 2 giorni consecutivi. Tale restrizione era chiaramente dovuta a problemi logistici e di sicurezza.

Inizialmente veniva utilizzato un programma di prenotazione on line: in pochi secondi era tutto sold-out con migliaia di richieste. 

Attualmente non è possibile visitare il Castello di Sammezzano in quanto il castello non rispetta i requisiti previsti dalle normative di sicurezza per le visite del pubblico.

Leggi l’articolo “Visitare Sammezzano”