La Maison Dior sceglie Sammezzano

by Francesco Esposito

La nota casa di moda Dior ha scelto il Castello di Sammezzano come location per il suo cortometraggio “Le Châteu du Tarot” (Il Castello dei Tarocchi), volto a promuovere la collezione e Haute Couture primavera-estate 2021 realizzata da Maria Grazia Chiuri.
Questa è un’altra piccola rivincita per Sammezzano, in quanto ne viene riconosciuta la bellezza anche da parte dell’alta moda mondiale, e dunque l’appetibilità che ha nei confronti di un settore così importante.

Il cortometraggio è ispirato all’opera di Italo Calvino il “Castello dei destini incrociati” e ai tarocchi miniati da Bonifacio Bembo per i duchi di Milano. Il fashion film è stato realizzato per “sostituire” la classica sfilata promozionale, complicata da organizzare in periodo di pandemia. Le sue riprese sono durate dal 27 al 31 dicembre 2020 e sono state realizzate sotto la direzione del noto regista Matteo Garrone.

La diffusione ufficiale di “Le Châteu du Tarot”, avvenuta la scorsa settimana, ha riportato l’attenzione mediatica nazionale verso Sammezzano, luogo meraviglioso capace di attrarre l’interesse di chiunque ne venga a conoscenza e, ancor più, di “rapire” coloro che riescono a vederlo dal vivo.


Il regista Matteo Garrone in passato aveva già avuto occasione di lavorare a Sammezzano per le riprese del suo film “Il Racconto dei Racconti“. Egli è forse l’esempio più calzante di come Sammezzano streghi chiunque lo veda, e di come continui a esercitare il suo effetto attrattivo anche a distanza di anni.

You may also like

Lascia un commento