Save Sammezzano offre il proprio aiuto

Save Sammezzano mette a disposizone i propri canali comunicativi e la rete di contatti tessuta in questi mesi

Per aumentare l’interesse di investitori seri e lungimiranti, Save Sammezzano si impegnerà a mettere i propri canali comunicativi a disposizione degli imprenditori che decideranno di farsi avanti per recuperare Sammezzano. 
Grazie alle nostre iniziative di sensibilizzazione, abbiamo creato una vasta rete comunicativa sui più importanti canali social nazionali e internazionali.

Per fare un esempio concreto di quanto sia sviluppata la nostra rete comunicativa, è necessario paragonarla a quella di altre famose dimore storiche e castelli d’Italia:

Castel del Monte, il più famoso castello del Sud Italia, conta sui propri canali comunicativi ufficiali poco più di 8.500 contatti
Palazzo Pitti di Firenze, dimora storica di importanti famiglie quali Medici, Lorena e Savoia e 3° più visitato museo d’Italia, conta sui propri canali comunicativi ufficiali poco più di 18.500 contatti
Palazzo reale di Torino, la prima e più importante residenza sabauda in Piemonte, conta sui propri canali comunicativi ufficiali poco più di 26.000 contatti
La Reggia di Stupinigi, inclusa dall’Unesco tra i siti patrimonio dell’umanità, ha sui propri canali comunicativi ufficiali poco più di 64.000 contatti.

La rete divulgativa di Save Sammezzano è composta da oltre 110.000 contatti e le nostre comunicazioni sono capaci di raggiungere sui social network più di un milione e mezzo di persone la settimana.

Il 15% di tali contatti è composto da cittadini stranieri.
E’ importante sottolineare tale dato, vista l’attenzione costantemente crescente alla relazione tra fruizione del patrimonio culturale e nuovi media digitali e alle opportunità che la stessa può innescare.

In meno di 2 anni abbiamo costruito una fitta rete di contatti con professionisti e opinion leader di ogni settore: giornalisti, rappresentanti istituzionali, politici, personaggi del mondo accademico e dello spettacolo.
Oltre all’altissimo seguito popolare, siamo quindi riusciti a cucire stretti rapporti con istituzioni, media e società civile.

Siamo dunque pronti a promuovere presso l’opinione pubblica, la stampa nazionale e presso gli organi politici e istituzionali, nazionali e regionali, un progetto di recupero e rilancio del complesso di Sammezzano che contempli la fruibilità pubblica della sua parte più significativa dal punto di vista storico-artistico.

Sosterremo mediaticamente (e, se richiesto, operativamente) le iniziative di coloro che lo finanzieranno, promuovendole presso un numero elevato di potenziali clienti desiderosi di fruire delle attività che potranno essere sviluppate a Sammezzano, per contribuire a rendere più remunerativo l’investimento per il suo recupero.

Cercheremo inoltre di interloquire con tutti i soggetti istituzionali che per legge devono essere coinvolti nel processo di recupero (es. Comune, Sovrintendenza, ecc) affinché i passaggi burocratici atti a consentire la rimessa in attività di Sammezzano siano quanto più velocizzati e semplificati. 

Qualora fosse necessario, necessario sfrutteremo i nostri canali comunicativi e la nostra rete di contatti per trovare anche ulteriori soggetti disposti a contribuire (con risorse economiche e competenze) all’ipotetico progetto di recupero di quella che sarà la futura proprietà di Sammezzano.

 

Leggi qui sotto l’articolo di Valdarnopost : “Castello di Sammezzano, un mese alla prossima vendita. Save Sammezzano: “Speriamo in investitori seri e lungimiranti”

 

Se non riesci a visualizzare l’articolo, clicca qui

 

Ricordiamo che visitare Sammezzano non è al momento possibile, ovvero nessuno può partecipare a visite a Sammezzano. Quindi, purtroppo, attualmente l’unica risposta alla domanda “Sammezzano è visitabile?” è “No”.

Autore dell'articolo: Cristina Mantovani

1 thought on “Save Sammezzano offre il proprio aiuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *