Lettera aperta di Save Sammezzano a Fabio Fazio ed alla redazione di “Che tempo che fa”

Carissimo Fabio Fazio, carissima redazione di Che tempo che fa,

Sono Francesco Esposito, e faccio parte di Save Sammezzano (www.savesammezzano.com), movimento civico volto a sensibilizzare persone ed istituzioni in merito all’importanza artistico-monumentale del Castello di Sammezzano ed alla necessità di tutelarlo, valorizzarlo e renderlo pubblicamente fruibile.

Confidando di non disturbarvi, vi scrivo in quanto noi e le decine di migliaia di persone che sostengono la nostra causa, abbiamo visto che come scenografia delle ultime puntate di Che Tempo Che Fa avete spesso usato foto ritraenti alcune sale del Castello di Sammezzano. Non sappiamo se avete fatto questa scelta anche grazie alle richieste di intervento che vi abbiamo più volte scritto nel corso dei mesi (la prima delle quali, risalente al 14 ottobre 2015 e inviatavi per email dalla nostra Nunzia Pandoli, la trovate in calce della presente), tuttavia ci ha fatto comunque molto piacere, e per questo vi ringraziamo con tutto il cuore.

Se vi fosse possibile, qualora utilizzaste nuovamente immagini di Sammezzano durante la vostra trasmissione (ma anche se non sarà così) vi chiediamo, per favore, l’immensa cortesia di informare i vostri affezionati telespettatori che si tratta del Castello di Sammezzano, che esso è rimasto in stato di abbandono per decenni, che è in atto la campagna di sensibilizzazione nazionale “Save Sammezzano” per salvarlo e che, finalmente, sembra essersi fatta avanti una realtà imprenditoriale privata disposta a renderlo oggetto di un progetto di recupero comprendente la sua fruibilità.

Sia la comunità locale che il nostro movimento hanno fatto tantissimo in questi anni per portare un numero sempre maggiore di persone a conoscenza della situazione di necessità di salvaguardia del Castello e, sia grazie alla sua unicità che grazie all’impegno di coloro che si sono messi in gioco in questa sfida, c’è fortunatamente stato un sorprendente interesse da parte di decine di migliaia di persone e di numerose istituzioni pubbliche e private.

 

Non per niente, come movimento civico Save Sammezzano, abbiamo ottenuto un coinvolgimento generale talmente elevato da aver raggiunto importantissimi risultati, tra i quali:

 

– La vittoria di Sammezzano presso il censimento nazionale I Luoghi del Cuore 2016 promosso dal Fondo Ambiente Italiano e da Intesa Sanpaolo (di cui fa parte la stessa Banca Prossima)
– La redazione/presentazione di 9 interrogazioni parlamentari (4 alla camera e 5 al senato) relative Sammezzano rivolte ai Ministeri dei Beni Culturali, dell’Economia e dell’Ambiente
– La redazione e approvazione di una mozione regionale che impegna la Giunta Regionale Toscana “ad intraprendere ogni iniziativa utile, anche di concerto con gli enti locali interessati, affinché ilCastello di Sammezzano e il Parco secolare, indipendentemente dalla natura della loro proprietà e data la loro unicità storico-culturale, possano mantenere la necessaria accessibilità e fruibilità pubblica e affinché metta in atto interventi ed azioni di sensibilizzazione finalizzate a valorizzare e a far conoscere il complesso di Sammezzano […]”
– L’iscrizione di Sammezzano nella Lista Rossa dei beni in pericolo istituita da Italia Nostra, l’associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione
– La candidatura di Sammezzano presso la “World Monuments Watch List 2018” istituita da lWorld Monuments Fund
– La candidatura di Sammezzano, in collaborazione con il “Touring Club Italiano“, al programma “7 most endangered” di Europa Nostra
– La raccolta di 30.000 e più firme alla nostra petizione su change.org che chiede al Comune di Reggello, alla Regione Toscana e al Ministero dei Beni Culturali di “tradurre in realtà la naturale vocazione museale del Castello di Sammezzano senza che sia sacrificata per fini di puro profitto”
– Il coinvolgimento diretto dei media, ottenendo 200 e più articoli su quotidiani online italiani e stranieri, su giornali e riviste cartacee, su blog privati e interviste su radio locali e nazionali, TV locali e nazionali, che hanno parlato di Sammezzano e della necessità di tutelarlo e valorizzarlo
– Il coinvolgimento di oltre 110.000 sostenitori sui canali social Facebook, Twitter, Instagram, di Save Sammezzano
– La diffusione di contenuti (video, foto, link, post, ecc,) informativi e di sensibilizzazione diffusi tramite la Pagina Facebook Save Sammezzano, che hanno avuto 20.000.000 (venti milioni) di visualizzazioni
– Il coinvolgimento diretto di 1.000 e più studenti di elementari e medie di tutt’Italia che hanno partecipato al nostro concorso “Piccoli Sammezzanini crescono“
– Il coinvolgimento di oltre 300 persone, tra professionisti e studenti di istituti superiori, che hanno partecipato al nostro contest “Logo cercasi“
– L’ottenimento di oltre 3.000 segnalazioni a favore di Sammezzano per l’iniziativa “bellezza@governo.it“, facendolo risultare il luogo più segnalato di tutt’Italia
– Il coinvolgimento diretto di centinaia di persone durante le 3 conferenze tenutesi in Toscana e le 3 conferenze-spettacolo promosse, in collaborazione con l’Associazione ADS Fata Morgana, nelle Marche ed in Abruzzo.

 

C’è però bisogno di ulteriore aiuto per sensibilizzare un numero sempre crescente di persone e confidiamo che, avendolo saggiamente scelto come scenografia della vostra trasmissione, abbiate anche la sensibilità di riportare in studio quanto vi abbiamo appena scritto; tutto ciò affinché i vostri telespettatori sappiano che questo luogo magnifico è da anni oggetto di una campagna di sensibilizzazione volta ad ottenerne la salvezza. D’altra parte, se è vero che la bellezza salverà il mondo, allora è per noi naturale confidare che voi, che della bellezza avete fatto una pietra miliare del vostro programma, ci aiuterete a salvare proprio la bellezza che Sammezzano rappresenta.

 

Qualora necessitaste di informazioni maggiori su Sammezzano o sulla campagna di sensibilizzazione “Save Sammezzano” da noi intrapresa, rimaniamo naturalmente a vostra completa disposizione. Tra qualche minuto vi invieremo inoltre con We Transfer qualche ulteriore foto del Castello.

 

Sperando di avervi fatto cosa gradita, vi inviamo un grande abbraccio,

 

I Volontari di Save Sammezzano

 

Se come noi siete professionisti di settore pronti a mettere volontariamente il vostro tempo e le vostre competenze a servizio di questa causa, oppure  se siete investitori disposti a finanziarie/sponsorizzare le nostre attività di sensibilizzazione, scriveteci a info@savesammezzano.com.  Save Sammezzano ha bisogno di voi!

Autore dell'articolo: Francesco Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *