Intervenire subito: Save Sammezzano scrive al Curatore Fallimentare

La custodia di Sammezzano è da poco passata al Curatore Fallimentare delegato dal Tribunale di Arezzo. Save Sammezzano ha ritenuto doveroso scrivergli subito per sapere se e come intende intervenire affinché la corretta conservazione di Sammezzano sia garantita fino a quando non ne verrà individuata la proprietà definitiva.

Di seguito la nostra comunicazione: 

 

“Egregio Dott. Gratteri,

mi chiamo Francesco Esposito e le scrivo in qualità di portavoce di Save Sammezzano, movimento civico che dal 2015 sta sensibilizzando persone ed istituzioni in merito alla necessità di tutelare, valorizzare e rendere pubblicamente fruibile il Castello di Sammezzano ed il suo parco.

Confidando di non recarle disturbo, le scrivo poiché lo scorso 5 marzo la custodia del bene è passata a lei in quanto Curatore Fallimentare nominato dal Tribunale di Arezzo.

Con la presente vorrei chiederle cortesemente quali siano gli interventi che la Curatela prevede di mettere in atto affinché lo stato di conservazione del bene sia garantito, come difatti Prevede il Codice dei Beni Culturali al quale Sammezzano è assoggettato. 

Le pongo questa domanda poiché abbiamo appreso con perplessità che, nonostante la richiesta di intervento immediato presentata dalla Soprintendenza territoriale per i beni architettonici e paesaggistici, sono state smontate le impalcature che il precedente Custode Giudiziario aveva installato al fine di intraprendere alcuni urgenti lavori di messa in sicurezza.

La decisione di rimuovere tali impalcature ha creato moltissimo sconcerto tra le decine di migliaia di persone attente a questa vicenda, le quali temono che conseguentemente la situazione strutturale di Sammezzano non verrà correttamente assicurata come invece prevede la legge. Sono difatti necessari numerosi e immediati interventi di mantenimento per poter salvaguardare adeguatamente il bene prima che ne venga finalmente individuata una proprietà definitiva, circostanza che speriamo possa avvenire il prima possibile. E’ difatti nostro e unico interesse ottenere quanto prima la tutela e valorizzazione di Sammezzano, il quale rappresenta una testimonianza artistico-architettonica importantissima che non ha eguali in tutta la nazione.

Rimanendo in attesa di un suo cortese riscontro, le porgo i miei migliori saluti,

Francesco Esposito

Portavoce Save Sammezzano”

 

Adesso non ci rimane altro che sperare in una risposta positiva, con la quale il nuovo custode ci assicuri che Sammezzano non sarà lasciato a se stesso (come avvenuto già in passato) e che quindi gli interventi conservativi necessari sono previsti nell’immediato.

Se così non sarà, cercheremo di muoverci con modalità differenti e anche nei confronti degli altri soggetti che sono tenuti a garantire il rispetto del Codice dei Beni Culturali; il quale impone che Sammezzano sia mantenuto in perfetto stato conservativo.
Purtroppo, a questo punto, è impossibile fare altrimenti: p
er pretendere la tutela di Sammezzano non possiamo più attendere che ne venga individuata una proprietà definitiva, come invece abbiamo fatto fino ad oggi, in quanto l’iter giudiziario di cui Sammezzano è oggetto pare essersi dilungato ulteriormente.
Il tempo stringe e Sammezzano non può aspettare oltre. 

Autore dell'articolo: Francesco Esposito

1 commento su “Intervenire subito: Save Sammezzano scrive al Curatore Fallimentare

    Bruno

    (marzo 18, 2018 - 3:52 am)

    Francesco, ciao. Credo che sia stato tempestivo avergli scritto. Questo Cristo, credo non ha neanche letto il fascicolo nella sua completezza.
    Spero che mi sbagli. Fammi sapere.
    Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *