Sammezzano, svelati i primi (ipotetici) interventi di recupero da parte della proprietà

by Francesco Esposito

Secondo alcune indiscrezioni di stampa, il Sindaco di Reggello, Piero Giunti, in occasione dell’ultimo consiglio comunale avrebbe esposto gli interventi che la Sammezzano Castle Srl ha dichiarato di voler intraprendere a strettissimo giro presso Sammezzano.

Nello specifico, gli interventi annunciati sarebbero:

– risanamento e consolidamento del tetto del Castello;

– restauro e ripristino di tutti gli infissi esterni del Castello;

– raccolta e smaltimento delle acque meteoriche;

– pulizia delle aree vicine al pratone e dei giardini;

– restauro e risanamento delle pareti principali della Casina di Caccia (anche conosciuta come casina cinese), del suo tetto e dei suoi solai, con il ripristino degli infissi e la regimazione delle piogge;

– restauro e consolidamento della cappella e del ponte orientale;

– sistemazione e manutenzione del parco storico;

– restauro del portale dei cani;

– restauro delle vecchie gallerie;

– restauro della grande ghiacciaia;

– consolidamento della viabilità principale.

Il sindaco Giunti ha inoltre affermato che: “Da parte nostra abbiamo fatto quanto possibile per la salvaguardia del bene. In questo modo nessuno può investire su Sammezzano per specularvi”.

Confidiamo davvero che, almeno questa volta, quanto pubblicamente divulgato dalla proprietà verrà realmente realizzato.

Tra gli interventi annunciati ne manca però uno che ci sta molto a cuore e che probabilmente dovrebbe essere incluso come priorità assoluta: restauro totale degli interni del Castello di Sammezzano. Difatti si fa riferimento solamente al tetto del Castello ed ai suoi infissi esterni.
Nostra opinione è che il castello debba essere il primo luogo presso cui intervenire in modo completo e definitivo, restaurandolo nella sua totalità: dentro e fuori.

Il ripristino del castello, a nostro avviso, è infatti molto più urgente ed importante rispetto al restauro delle altre opere elencate, quali: portale dei cani, ghiacciaia, casina di caccia, cappella, ponte orientale e gallerie varie.

Se quindi potessimo dare un consiglio in tal senso, sarebbe quello di intervenire in primis per il restauro totale del Castello di Sammezzano, che tra i vari manufatti presenti nella proprietà è senza ombra di dubbio quello con il maggior valore monumentale, e che è anche il più amato dall’opinione pubblica nazionale ed internazionale.

Solamente successivamente ulteriori risorse, se presenti, potrebbero essere destinate agli interventi presso le altre strutture “minori” ubicate nell’area. Preghiamo quindi la Sammezzano Castle Srl di indirizzare principalmente sul Castello i capitali che hanno previsto di stanziare, senza frammentarle invece per intervenire sugli altri edifici presenti nella proprietà, i quali non hanno la medesima rilevanza artistica, storica, culturale e architettonica del Castello.

Tra l’altro il restauro e la successiva (potenziale) apertura del Castello al pubblico, per qualunque tipologia di attività (turistico-ricettiva, ricreativa, culturale, espositiva, museale, cinematografica ecc) a pagamento che la proprietà prevedrà, consentirebbe a quest’ultima di incassare ulteriori risorse economiche da poter poi investire per il recupero degli altri manufatti che sono nella zona.

Il contrario invece, come per esempio il ripristino delle altre opere elencate (portale dei cani, ghiacciaia, casina di caccia, cappella, ponte orientale, gallerie varie, ecc) e la loro ipotetica messa in attività a pagamento, non consentirebbe di ricavare sufficienti capitali per il recupero del Castello.

Qualora le risorse economiche destinate all’area fossero inizialmente limitate, sarebbe efficiente usarle innanzitutto a beneficio del Castello.  Se invece le risorse economiche fossero fin da subito bastanti per il recupero di tutta la tenuta, allora ben venga che l’intera proprietà e la totalità dei manufatti ivi presenti siano restaurati.

A prescindere da questo nostro ragionamento particolarmente articolato (che speriamo sia ben capito e condiviso da tutti coloro che stanno leggendo il presente articolo), ovviamente il fatto che la proprietà abbia finalmente deciso di occuparsi seriamente di Sammezzano è già di per sé una bellissima notizia, e speriamo vivamente che ciò avvenga davvero e nel più breve tempo possibile.

You may also like

Lascia un commento