Da Firenze a Sammezzano, gioielli toscani

by savesammezzano

Se avete deciso di trascorrere qualche giorno in Toscana non sbagliate sicuramente dato che l’offerta è molteplice: borghi, città, campagna, spiaggia, gastronomia, isole e chi più ne ha più ne metta. Ed ecco che noi di idee per un weekend in Toscana, una delle regioni italiane più belle e ricche di percorsi affascinanti e suggestivi, ne abbiamo molte e vogliamo condividerle con voi.

Un weekend in Toscana, Firenze tappa obbligata

Tappa d’obbligo è senza dubbio Firenze, culla d’arte per eccellenza ma non solo. Dato che la gastronomia è senza dubbio una delle sue molteplici opere d’arte.

A Firenze si ha l’imbarazzo della scelta e tra le infinite bellezze potrete ammirare Piazza del Duomo dove troneggia la Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la famosa cupola del Brunelleschi, il Battistero e il Campanile di Giotto; gli Uffizi, celebri per la vasta collezione di opere del Rinascimento; la Galleria dell’Accademia dove si trova la statua originale del David di Michelangelo.

Visita i borghi: Reggello e Sammezzano

Ma la Toscana ha anche un cuore pulsante costellato da borghi. La lista è lunghissima.

Ad appena 40 km da Firenze, ad esempio, si trova Reggello, un centro di circa 16.000 abitanti dove durante  l’anno  si svolgono fiere dedicate ai prodotti locali, dai fiori, all’olio alle prelibatezze gastronomiche.

All’interno del comune di Reggello sorge la stupenda tenuta di Sammezzano, una tenuta collinare privata di oltre 160 ettari.

Le attrazioni principali di Sammezzano sono il parco e il castello, il maggiore esemplare europeo di architettura eclettica di corrente orientalista.

Il parco storico di Sammezzano, di circa 65 ettari, è uno dei più grandi della Toscana. Qui il marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona piantò oltre 130 piante rare ed esotiche tra cui la “sequoia gemella”, che è alta quasi 60 metri e ha una circonferenza di oltre 9 metri.

Questo imponente monumento naturale fa parte dei “150 alberi di eccezionale valore ambientale o monumentale” d’Italia.

Il Castello di Sammezzano ha origini molto antiche e nel medioevo svolgeva la funzione di fortezza grazie alla sua posizione collinare.

Fu restaurato nella seconda metà del 1800 da Ferdinando Panciatichi il quale conferì un’allure arabeggiante.

Dispone di 365 sale, una per ogni giorno dell’anno, ognuna decorata con stucchi e materiali di pregio realizzati in loco.

Oltre alle sopracitate attrazioni, in tutta l’area di Sammezzano sono presenti elementi del territorio davvero interessanti.

Tra questi sicuramente degna di nota è la Cascina di Caccia (o Casina Cinese) che fungeva da residenza del custode, caratterizzata dal suo stile architettonico ispirato alla Cina imperiale   

Da vedere anche la grotta di Venere dove un tempo scorreva l’acqua ed era presente una statua di Venere dalle eleganti rifiniture.

Come raggiungere Reggello e  Sammezzano

In automobile percorrere l’autostrada A1 e uscire a Incisa-Reggello.

In treno le stazioni più vicine sono Rignano sull’Arno- Reggello, Sant’Ellero e Figline Valdarno tutte sulla tratta Firenze-Roma.

Da Firenze è possibile anche prendere l’autobus se le prime due opzioni non fanno al caso vostro.

Uno dei metodi più smart per muoversi, inoltre, è  Bla Bla Car, che vi consente di viaggiare e risparmiare sulle spese, dividendo l’importo con il resto dei partecipanti, se volete maggiori informazioni e recapiti di Bla Bla Car potete trovarli a questo link:

You may also like

Lascia un commento