World Monuments Watch

Nei nostri anni di attività abbiamo candidato il Castello di Sammezzano e il parco circostante a due edizioni del programma “World Monuments Watch” promosso dal “World Monuments Fund“.
La candidatura è stata presentata sia per l’edizione del 2020 che in occasione dell’edizione precedente, quella del 2018. 

 

L’INIZIATIVA

 

La World Monuments Watch è un’iniziativa che richiama l’attenzione internazionale su siti culturali a rischio per cause naturali o per via dell’impatto di cambiamenti sociali, politici ed economici. Essa mira a identificare luoghi che presentano opportunità convincenti di cambiamento positivo.  La World Monuments Watch è l’iniziativa più importante del World Monuments Fund ed è l’emblema dell’impegno che quest’ultimo dedica a ispirare una gestione responsabile del patrimonio culturale, a forgiare collaborazioni e a portare avanti opere di conservazione. Fin dalla sua istituzione nel 1996, il programma ha incluso 814 siti in 136 paesi del mondo.

La World Monuments Watch si propone di promuovere la gestione responsabile dei siti culturali rientranti nella lista, agendo nelle tre aree seguenti:

 

  • PATROCINIO E SENSIBILIZZAZIONE

L’annuncio del Watch è un evento mediatico di primaria importanza che raggiunge un vasto pubblico in tutto il mondo. Il World Monuments Fund si prodiga per accrescere la consapevolezza internazionale mediante canali mediatici, i social media, il suo sito internet e attraverso la collaborazione con i candidatori per sostenere i vostri sforzi di patrocinio a livello locale. Con questi mezzi, il Watch vuole contribuire alla realizzazione di cambiamenti normativi, incoraggiare la collaborazione con gli stakeholders e promuovere un equilibrio tra sviluppo e conservazione.

 

  • COINVOLGIMENTO COMUNITARIO

Il World Monuments Fund si propone di riconnettere persone e luoghi e incoraggiare la gestione responsabile a livello locale mediante il “Watch Day,” un’occasione per le comunità per festeggiare l’importanza dei siti del Watch e costruire un sistema di supporto per la conservazione del patrimonio culturale. 

 

  • COLLABORAZIONE E SUPPORTO AL PROGETTO DI RECUPERO

Dal 1996 a oggi, il World Monuments Fund ha assegnato oltre 100 milioni di dollari ai progetti presso i siti del World Monuments Watch e oltre 245 milioni di dollari sono stati assegnati da terze parti. L’attenzione attirata dai siti selezionati rappresenta uno strumento essenziale utilizzabile come incentivo per ottenere supporto per il progetto da una vasta gamma di enti, tra cui governi nazionali, amministrazioni regionali e municipali, fondazioni, aziende, altre organizzazioni internazionali e donatori privati.

 

EDIZIONE 2020

La candidatura di Sammezzano al World Monuments Watch 2020 ha ottenuto il supporto ufficiale di:

  • Ministero dei Beni Culturali
  • Regione Toscana
  • Comune di Reggello
  • Comitato FPXA
  • Kairos Srl, creditore principale della Sammezzano Castle Srl (società proprietaria di Sammezzano, allora in stato di fallimento)
  • Europa Nostra, la federazione pan-europea per il patrimonio culturale

 

EDIZIONE 2018

world-monument

 

La nostra candidatura di Sammezzano al World Monuments Watch 2018 ha trovato l’appoggio ufficiale del FAI – Fondo Ambiente Italiano e di Italia Nostra, l’associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale nazionale.

 

RISULTATI

Sammezzano è stato sfortunatamente escluso da entrambe le edizioni del “World Monuments Watch”. Purtroppo ciò è avvenuto poiché ambedue le volte in cui lo avevamo candidato,  Sammezzano non aveva una proprietà effettiva né definitiva in quanto tutta l’area si trovava all’asta. Tale status ha  inficiato la sua partecipazione ad entrambe le edizioni del World Monuments Watch. Difatti il World Monuments Fund deve obbligatoriamente conoscere se e a chi andrebbe ad elargire i benefici derivanti dal programma stesso. 
Medesimo problema è stato riscontrato per il piano degli interventi: non avendo idea di quali attività la futura proprietà avrebbe intrapreso presso Sammezzano, il World Monument Fund non sarebbe stato in grado di programmare una collaborazione strutturata per il recupero di Sammezzano e conseguentemente non ha ritenuto sensato inserirlo nel programma WMW. 
In parole povere, la commissione esaminatrice del World Monuments Fund non ha ritenuto possibile includere Sammezzano nel WMW poiché, prima di inserire un luogo, deve accertarsi che ci sia una proprietà effettiva con cui collaborare e condividere le azioni da intraprendere. 

Da parte nostra sapevamo già, che con i suddetti presupposti, l’inclusione di Sammezzano nella World Monuments Watch 2018 prima e nella World Monuments Watch 2020 poi sarebbe stata pressoché impossibile.
Abbiamo però ritenuto tali candidature un gesto dovuto e dal forte valore simbolico: anche se non incluso in nessuna delle recenti World Monuments Watch, siamo comunque riusciti a portare Sammezzano all’attenzione del World Monuments Fund, il più importante ente privato mondiale volto alla tutela dei luoghi in pericolo e con il quale adesso siamo in stretti rapporti proprio grazie a tali candidature.

Non per niente entrambe le nostre candidature a favore di Sammezzano (corredate da vari documenti appositamente redatti) hanno comunque ottenuto il plauso dello stesso World Monuments Fund.